MAGPULL PTS RM4 ERG (ELECTRIC RECOIL)

Magpul_PTS_KWA_RM4_ERG_Scout_AONW_04

FINALMENTE ABBIAMO MESSO LE MANI SUL TANTO ATTESO ERG DELLA MAGPULL.

Prodotto dalla casa taiwanese Yih Kai e studiato dalla Magpull e ingegneri PTS il nuovo modello è una vera bomba.

Ad un primo sguardo e a fare due più due si tratta dello stesso modello distribuito dalla KWA… ma non abbiamo trovato nessun riferimento a questa marca, l’estetica e il progetto però sono identici, sarà un ennesimo caso di rimarchiatura….anche perchè i fucili appaiono identici.

Il progetto nasce per fornire un fucile ad un costo competitivo affidabile robusto preciso e con un rinculo che possa creare la giusta dose di realismo.

I progettatori della Magpull PTS hanno realizzato questo modello proprio per rispondere a queste caratteristiche e dobbiamo ammettere che hanno fatto davvero un buon lavoro.

Appena aperta la scatola, in classico stile Magpull, possiamo ammirare il pts in tutta la sua bellezza.

KWA x PTS RM4 ERG Scout bk

In aggiunta al modello un caricatore PMAG con coperchio, rigorosamente monofilare, un regolatore per lo zeroing del delta anteriore e uno spegnifiamma in metallo.

La replica è perfettamente curata in ogni dettaglio e i materiali, compreso la finitura di brunitura, appaiono impeccabili, anche la differenza dei materiali impiegati gioca dei colpi cromatici molto gradevoli.

RM4-2-sideLeft-WM2-Large 65096-7 RM4-4-closeUp1-WM2  65096-4 65096-5 65096-13 65096-10 65096-11 ra_agent_e_kwa_003_d4

I dettagli dei loghi scavati profondamente nella lega di allumigno e la solidità del fucile sono sorprendenti, anche il peso è “netto”, nel senso, che il buffer per il recoil posteriore alloggiato nel tubo del calcio, ha un suo peso specifico non indifferente che influisce sul peso complessivo della replica.

il selettore del rateo è molto solido e gli scatti sono netti e duri, lo stesso vale per il grilletto che pare molto realistico.

C’è subito da appuntare che si tratta di una replica progettata per la simulazione e adottata da alcune forze speciali per l’addestramento, specie in cqb.

Le implementazioni di riglievo sono, l’aggiunta di un bolt catch funzionante a fine colpi che blocca il sistema elettrico, (solo con i suoi caricatori specifici, ma non esclusivi) che vi chiederà di inserire un nuovo caricatore pieno. Per riarmare basterà schiacciare il bolt relise o semplicemente tirare la leva di armamento, altra ottima opzione.

I caricatori preposti per questa funzione extra sono molto belli e portano in se, una idea molto interessante.

kwa_rm4_erg_magazine_3_pack 65096-14 Products9391-1200x800-259882 Magpul_PTS_RM4_PMAG KWA-197-06301-2 Products9391-1200x800-259887

come potete osservare dalle foto il caricatore presenta una linguetta, che fuoriesce dall’imbocco e serve a spingere i pallini fino all’ultimo permettendo il conto dei colpi in maniera precisa, mentre sul fondo è presente un altra linguetta più piccola che serve a bloccare il sistema elettrico, inoltre è stata aggiunta una opzione molto utile, soprattutto per chi vuole la simulazione al 100%. Aprendo il fondello del caricatore (senza uso di cacciaviti o altro), premendo semplicemente un tasto sul fondo, fuoriesce l’anima del caricatore, sulla quale, è implementato un selettore preposto a limitare il caricatore da 60 a 30 colipi.

Gli amanti del gioco in Milsim, FTH o MELS saranno molto contenti!!!…

L’unico inconveniente, a parere nostro, è che la linguetta, rischia di essere spezzata nei cambi rapidi e inseimenti incauti del caricatore esausto nel porta caricatori. Vedremo… al massimo lo metteremo via stando attenti a riporlo di fondello.

Il Fucile si smonta in maniera molto semplice e il perno del lower, rimane ancorato dal blocca perno, esattamente come nel fucile reale.

ovviamente il vano batterie è anteriore, per adesso non hanno ancora prodotto fucili con ris anteriore, ma osservando la fattra del fucile, abbiamo già visto un modo molto semplice di adattare le batterie in un alloggiamento posteriore con l’ausiglio di un calcio tipo crane… sostituendo il calcio Magpull…non si può avere tutto.

L’accesso al Hop up è comodissimo e ci troviamo di fornte a d un signior Hop up precisissimo e gradualissimo. Qui veramente gli amanti delle regolazioni al millimentro potranno sbizzarrirsi, l’hop up si regola che è una favola e il pallino incrementa veramente poco alla volta in una traiettoria perfettamente identica da colpo a colpo out of the box!!!

Raramente ci siamo trovati di fronte repliche così buone ad un prezzo così competitivo. Sarà una dura guerra con le altre due case che si stanno spartendo il mercato degli electric recoli.

Sicuramente tutti quanti volete sapere come è il recoil di questo fucile a paragone dei Marui e Bolt…. aspettate l’uscita del video e avrete una enorme sorpresa…per adesso PO3 si sta curando la spalla…

KWA_Magpul_PTS_ERG_3GX_Gearbox 65096-15

Ricordiamo che comunque la replica funziona nache con caricatori standard per ASG quindi non c’è problema l’unica cosa è che il bolt catch non funzionerà in tal caso.

 

Recoil Shock 8

VOTO 9

 

TOP JAPAN EBB M4 ejection shell

Per gli amanti del realismo estremo e per i collezionisti ecco arrivata dal Giappone la novità.

Come preannunciato abbiamo provato L’EBB m4 della Top Japan. Questo nuovo modello di asg definite EBB ovvero electric blow back è arrivato fresco fresco dal Giappone. Si tratta di un fucile elettrico come le asg tradizionali al di fuori del fatto che questo usa bossoli precaricati di BB e li espelle proprio come un vero fucile 5.56!!!

La replica arriva nella sua custodia semirigida di tessuto imbottito e griff della TOP.

al suo interno il fucile si mostra di un bel nero brunito in tutte le sue parti senza troppi salti di colore tra i materiali.si può notare subito il bolt completamente arretrato che espone lo spazio vuoto destinato all’incameramento delle shell.

La replica si presenta solida e ben rifinita, interamente in metallo, salvo le solite parti in abs dell’ impugnatura dei gusci e del calcio.

non sono presenti sul EBB i loghi, mentre sono state riportate le classiche scritte dei selettori e la scritta TOP Japan

la parte destra è veramente molto accattivante con il bolt che fa sembrare la replica molto simile a quella vera sopratutto quando arretra.

Il calcio ha le 6 posizioni numerate

qundo finiscono i colpi ovviamente il bolt catch rimane alzato.

come si può notare i dettagli, le bruniture e le finiture sono molto buoni

sappiamo che questa replica ha una novità è la novità oltre al sistema di scarrellamento del cilindro e pistone è sicuramente l’utilizzo dei bossoli  (shells)

il caricatore è interamente in metallo a parte lo “spingi bossoli” interno in plastica.

anche le shells sono in plastica.

La replica si smonta nei suoi componenti fondamentali in un nano secondo grazie all’ausilio di una sola brugola e alla estrazione di due semplici pin.

nel tubo metallico del calcio l’alloggiamento per la batteria lipo (consigliata per far lavorare bene l’intero meccanismo) il calcio comunque è il classico crane.

Ma arriviamo alla parte più curiosa è innovativa che è il gear box. Non abbiamo smontato l’intero gear box su richiesta, ma si può notare che il cilindro è praticamente lo stesso bolt che arretra e quindi all’intero del fucile esiste un sistema, capace di rendere indipendente la molla che spinge il bolt/cilindro/spingipallino verso l’incameramento del bossolo e una che spingerà il pistone durante il colpo. infatti una delle caratteristiche più interessanti di questo fucile, è il fatto che il pistone viene a essere liberato direttamente quando si preme il grilletto dando la sensazione netta di sparare un proiettile come nelle repliche GBB, visto il tempo ZERO tra grilletto tirato e partenza del pistone, il quale infatti non deve essere caricato all’indietro prima dello sparo.

Questo attribuisce un feeling diverso durante i tiri, soprattutto se si efettua dei tiri dinamici. la risposta è immediata.

un particolare del bolt arretrato

La carica del bolt avviene attraverso la maniglia che si innesta in un dentino posto dul dorso superiore del gear box

Mentre l’arretramnto elettrico avviene tramite denti in metallo posti sotto il bolt/cilindro/spingipallino esattamente come su di un pistone tradizionale, ergo, il “cilindro” del TOP  ha i denti, il pistone no e quest’ultimo viene caricato dal cilindro stesso, per rimanere arretrato come avviene per l’ hammer in un m4 vero…ingengoso. Chissà se questa idea non verrà sfruttata in larga scala anche senza shell come avviene per i GBB? Per il Top infatti esiste anche un adattatore che permette di utilizzare questo sistema con caricatori  senza le shell.

l’hop up si regola rimuovendo il guscio inferiore della canna.

la regolazione dell’ hop up è molto accurata.

Infine i BB si inseriscono all’interno delle shell (bossoli), dal retro, incastonandoli su tre guide.

Le prove sul campo hanno dimostrato che il fucile spara molto accuratamente.

Le nostre conclusioni sono che siamo di fronte ad un elemento di innovazione per quello che riguarda il sistema gear box e che darà sicuramente degli spunti alle case, che producono sempre di più in funzione di una riproduzione fedele delle armi vere. L’uso delle shell (bossoli), può dare degli ottimi spunti per ricostruzioni, simulazioni, allenamenti di tiro dinamico e di fast reload o reazione ai jam (inceppamenti dai quali, come i fucili veri, anche questo Top non è immune), che ricreano sicuramente un pelo in più l’atmosfera un pò più complessa che si incontra ad utilizzare armi autentiche. Difficile vedere un’applicazione delle shell in giocate tra i boschi……..ma i collezionisti saranno entusiasti.

Voto finale 7.0

ecco il linck dove comprarlo in ITALIA